Parrocchia S.Maria Assunta - Stia (Ar)


Vai ai contenuti

Casa di Accoglienza "Domus Pacis"

Carità

Visualizza a pieno schermoIndietroPlayAvanti

“DOMUS PACIS”


Si trova a Stia, il paese dove nasce l’Arno “il fiumicel che nasce in Falterona”.
E’ una struttura ricettiva per gruppi giovanili, familiari, scuole, movimenti, Istituti religiosi e altro, che vogliono fare un’esperienza positiva: comunitaria, formativo culturale, religiosa e di salutare riposo.

L’edificio, articolato in un unico complesso immobiliare, comprende camere per un totale di 24 posti letto, con adeguati servizi igienici, riscaldamento, sala di comunità, cucina attrezzata e sala da pranzo; il tutto autogestito sia per il servizio delle pulizie quotidiane, come anche della cucina.

A qualche decina di metri di distanza, vi è una dependence con 10 posti letto.

(Per chi non può autogestire la cucina, previa richiesta al momento della prenotazione, la casa può offrire il servizio mensa).

La casa di accoglienza è aperta tutto l’anno. I periodi di permanenza sono a scelta dei richiedenti:
sabato-domenica, festività, intere settimane.

Per varie necessità, sono adiacenti alla “Domus Pacis”, i servizi fondamentali: l’Antica Pieve Romanica, la Misericordia per servizi di emergenza, la farmacia, il forno, il negozio di alimentari, la macelleria, il bar.

L’ubicazione della “Domus Pacis” favorisce numerose finalità del soggiorno:

Stia, si trova nell’Alto Casentino, nell’ambiente naturalistico del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Campigna, Monte Falterona, dei fiumi Arno e Staggia ancora incontaminati. E’ un’oasi di pace per il silenzio, il clima fresco, la limpidezza del cielo, l’aria pura, il verde, l’acqua finissima. Costituisce un singolare punto di partenza per tante passeggiate: il Monte Falterona, le sorgenti dell’Arno, Camaldoli, la foresta.

Stia è un paese in cui passato e presente, progresso economico e difesa dell’ambiente, tradizioni e storia, si coniugano sapientemente.

I vari musei da visitare, parlano della storia di questo territorio nella sua civiltà contadina, boscaiola, industriale e anche di quella Etrusco-Romana.

Le Pievi Romaniche di Stia, Romena, Castel S.Niccolò, Montemignaio e i Castelli di Romena, Porciano e Poppi, oltre che evocare la storia medioevale del territorio, tramandano un tesoro d’arte da rendere Stia e il Casentino un museo itinerante che tutti apprezzano.

I tre grandi Monasteri (Camaldoli, Vallombrosa, La Verna) propongono la grande spiritualità Benedettina e Francescana, i Santuari di S.Maria delle Grazie a Stia, S.Maria del Sasso di Bibbiena incrementano la devozione a Maria in un contesto di opere di notevole valore artistico.
La “Domus Pacis”, può diventare, per chi frequenta queste località religiose, anche luogo di esercizi spirituali itineranti, come anche occasione di riflessione e di preghiera per la Cappella del S.S.mo Sacramento adibita alla Adorazione Eucaristica, adiacente all’Artistica Pieve Romanica.

La “Domus Pacis”, offre agli ospiti anche l’opportunità, se richiesta, dell’organizzazione della giornata in rapporto alle esigenze del gruppo o delle singole persone.

Per informazioni rivolgersi a:

PARROCCHIA S.Maria Assunta
tel. 0575/583722
cell. 3683924561
email: info@parrocchiastia.com

DIREZIONE
tel. 0575/504102
cell. 3405916287

Home Page | La Parrocchia | Arte e Cultura | Istit.Nostra Sign. del Carmelo | La Scuola Materna Fantoni-Martelli | La Catechesi | La Liturgia | Carità | News | Contatti | Link Utili | Materiale da condividere | Guestbook | Mappa del sito


Oggi è il | info@parrocchiastia.com

Torna ai contenuti | Torna al menu